Terapia a onde d'urto

Terapia con le onde d’urto

Presso il Florence Medical Center è disponibile l’innovativo sistema DUOLITH® SD1 T-TOP F-SW ultra della STORZ MEDICAL, azienda leader del settore – che rappresenta il top di gamma della nuova generazione di apparecchi a onde d’urto focalizzate.

 

Le onde d’urto al giorno d’oggi consentono di trattare con grandi risultati un gran numero di patologie e disturbi fisici, e rappresentano un enorme progresso rispetto all’intervento chirurgico, rimasto a lungo l’unica opzione per alcune condizioni patologiche.

Cosa sono le onde d’urto e come funzionano?

Le onde d’urto sono costituite da impulsi acustici, prodotti con appositi strumenti in modo meccanico, che hanno la capacità di penetrare nei tessuti a diversa profondità, con una sequenza ripetuta, appunto a forma di ‘onde’.

A livello specifico di tessuti, e spiegato con parole semplici, il trattamento con le onde d’urto si può descrivere come una specie di micro-massaggio profondo sulle cellule e tessuti, con l’effetto biologico di reazione positiva: le cellule in risposta a queste stimolazioni cominciano a produrre sostanze antinfiammatorie e i tessuti stimolano la autorigenerazione (attraverso la formazione di nuovi vasi) e la formazione di le cellule staminali, cellule dalle quali originano tutte le altre cellule specifiche del nostro organismo.

Si ipotizza inoltre che le onde d’urto promuovano la crescita di nuovi vasi sanguigni, riducendo le calcificazioni, e inducano una riduzione del dolore inibendo i recettori specifici, interferendo cosi con la trasmissione di impulsi dolorosi e mediante il rilascio di endorfine (sostanze prodotte nel nostro organismo, in grado di ridurre la sensibilità al dolore).

In quali trattamenti su usano le onde d’urto?

Onde d’urto sono utilizzate nell’affrontare le condizioni patologiche in campo urologico, ortopedico, medicina estetica, fisiatrico e riabilitativo, e in medicina dello sport. Il trattamento con onde d’urto ha proprietà antidolorifiche, antinfiammatorie,“anti-gonfiore” e stimola la rigenerazione dei tessuti e della cute.

Le patologie trattate maggiormente sono:

  • epicondiliti e epitrocleiti (gomito del tennista)
  • fasciti plantari e sperone calcaneare
  • tendinopatie calcifiche e non della spalla (periartriti)
  • tendiniti del ginocchio
  • tendinite del tendine d’Achille
  • trattamento dei Trigger Point
  • achillodinie
  • tendiniti e tendinopatie inserzionali
  • pubalgie
  • la borsite trocanterica
  • rizoartrosi
  • la fascite plantare
  • lo sperone calcaneare
  • celluliti
  • ipertono muscolare
  • rassodamento di glutei e zone molli
  • le calcificazioni muscolari e dei tessuti sottocutanei
  • adiposità localizzate
  • trocanteriti
  • fascite plantare (talloniti o speroni calcaneari)
  • stiramenti e Contratture muscolari
  • pseudoartrosi
  • ritardi di consolidazione ossea (in esiti di frattura)
  • necrosi ossee
  • algodistrofie
  • ulcere diabetiche
  • ulcere vascolari
  • necrosi cutanee
  • sclerodermia

Che tipo di onde d’urto esistono?

Esistono principalmente due tipi di onde d’urto: le onde d’urto focali extracorporee e le onde radiali (dette anche onde balistiche). Prima di iniziare la terapia del trattamento con le onde d’urto, quindi, è necessaria una corretta diagnosi medica.

Da quando si usano le onde d’urto?

Le onde d’urto sono state utilizzate in campo medico fin dagli inizi degli anni novanta, inizialmente per la cura della litotripsia, per poi successivamente estendersi in modo rapido fino agli altri ambiti di utilizzo.

Le onde d’urto sono davvero efficaci?

Le onde d’urto hanno comprovato una grande efficacia clinica, e in alcuni casi si sono dimostrati una validissima alternativa all’intervento chirurgico. Sono efficaci anche per risolvere e curare le conseguenze di un trauma o problemi residui di un intervento chirurgico stesso, permettendo una più rapida ripresa delle proprie attività.

L’incidenza di guarigione si è dimostrata dal 70 al 90% dei casi.

Quali sono i vantaggi delle onde d’urto rispetto ad altre terapie?

Le onde d’urto sono poco invasive, non rappresentano rischi legate alla radioattività, in più il trattamento con le onde d’urto non interferisce con altri tipi di terapia.

La terapia con le onde d’urto può prevenire la necessità di un intervento chirurgico?

In molti casi, la terapia con le onde d’urto rappresenta una valida ed efficace alternativa all’intervento chirurgico e può veramente risparmiare al paziente una operazione.

Il trattamento con onde d’urto, inoltre, può essere indicato proprio per un recupero funzionale più rapido dopo l’intervento ( in caso di dolore, rigidità articolare, edema ecc). Per es., nelle fratture che hanno già subito interventi, anche una sola seduta può essere risolutiva per la rapida guarigione.

La terapia con le onde d’urto può essere rischiosa?

Le onde d’urto sono una metodica sicura e prevede pochissimi e rari effetti collaterali. Indispensabile rimane comunque una diagnosi ed una applicazione corretta, eseguita da professionista esperto con una strumentazione di ultima generazione. Esistono pochissime controindicazioni alla terapia a onde d’urto: stato di gravidanza, l’età dello sviluppo nelle zone del corpo ove le cartilagini di accrescimento sono ancora attive, paziente con pace-maker cardiaco.

Le onde d’urto sono dolorose? La procedura si esegue con anestesia?

Il trattamento, se correttamente eseguito, con strumentazione adeguata e perizia nell’esecuzione, è generalmente tollerato bene. Con le moderne strumentazioni, quali il DUOLITH® SD1 T-TOP F-SW ultra -, si riesce a utilizzare onde di urto a minore intensità (e quindi minor dolore/fastidio) ma con maggior efficacia. Comunque sia, è possibile dosare l’intensità dell’energia in modo da regolarsi sulla soglia del dolore del paziente. Nei casi di trattamento sull’osso è necessario utilizzare energie maggiormente elevate. E’ possibile una riacutizzazione del dolore già presente tra un ciclo di terapia e l’altro: essendo una reazione solo temporanea al trattamento, che stimola i processi di guarigione.

Quanto dura una seduta delle onde d’urto e quante sedute ci vogliono?

Una seduta può durare dai 3 ai 25 minuti, in funzione della patologia, del tipo di apparecchiatura, e zona da trattare. Solitamente si prescrivono 3 o 4 sedute. Il ciclo del trattamento può essere anche ripetuto (laddove necessario) generando ulteriori miglioramenti, e in quanto praticamente privo di effetti collaterali.

In quanto tempo arriva l’effetto della terapia a onde d’urto e quanto dura?

Solitamente è necessario attendere qualche settimana per vedere l’effetto della terapia a onde d’urto, in quanto le reazioni provocate nelle cellule e tessuti dalle onde d’urto sono complesse e hanno bisogno di un po’ di tempo per avere effetto.

Che tipo di medico effettua la terapia con le onde d’urto?

Trattamento di onde d’urto è eseguito dai medici specialisti in Ortopedia, Fisiatri e Fisioterapisti.

Specialisti nella terapia con le onde d’urto presso il Florence Medical Center:

Dott. Francesco Battaglia

Dott. Francesco Battaglia

Fisioterapista, Osteopata

Summary
Terapia con onde d'urto focali
Service Type
Terapia con onde d'urto focali
Area
Firenze
Description
Presso il Florence Medical Center è disponibile l’innovativo sistema DUOLITH® SD1 T-TOP F-SW ultra della STORZ MEDICAL, azienda leader del settore – che rappresenta il top di gamma della nuova generazione di apparecchi a onde d’urto focalizzate.
Prenota una seduta di onde d'urto